AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INDIVIDUAZIONE DI STRUTTURE RESIDENZIALI PSICHIATRICHE PER TRATTAMENTI TERAPEUTICO RIABILITATIVI A CARATTERE ESTENSIVO SRP2, ATTUALMENTE DESTINATI AL RICOVERO DI PAZIENTI RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL’A.T.S. MILANO CITTÀ METROPOLITANA IN REGIME DI 43/SAN.

 

 "Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l’individuazione di strutture residenziali psichiatriche per trattamenti terapeutico riabilitativi a carattere estensivo SRP2, accreditate dal S.S.L. ed ubicate nel territorio dell’A.T.S. Insubria, da contrattualizzare ai sensi delle D.G.R. n. X/7600/2017, n. XI/491/2018 e n. XI/1046/2018 per n. 03 (tre) posti tecnici residenziali presso Comunità Protetta Alta Intensità (ex CPA) e n. 01 (uno) posto tecnico residenziale presso Comunità Protetta Media Intensità (ex CPM), attualmente destinati al ricovero di pazienti residenti nel territorio dell’ATS Milano Città Metropolitana in regime di 43/San”.

 

Scadenza: 2 agosto 2019

 

 

Re Loading. Studiare l’orizzonte per progettare il futuro dell’ASST dei Sette Laghi” è il titolo della convention aziendale promossa da ASST Sette Laghi che si svolgerà venerdì 5 luglio nella sala Napoleonica delle Ville Ponti, a VareseAll'evento parteciperà anche il Dott. Lucas Maria Gutierrez Direttore Generale di ATS Insubria. 

 

Indirizzi di saluto:

Prof. Giulio Carcano, Presidente della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi dell’Insubria

Dott. Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia

Avv. Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia

 

Interventi:

Dott. Luigi Cajazzo: Gli scenari evolutivi della Sanità lombarda.

Prof. Lorenzo Mantovani: Una sanità basata sul valore – Value based Healthcare.

Prof. Federico Lega: Trasformazioni e rivoluzioni nell'organizzazione dei servizi sanitari: vecchi e nuovi

schemi emergenti nel panorama internazionale.

Prof. Emanuele Lettieri: Digital Health Care: stato dell'arte in Italia e opportunità .

Dott.ssa Giorgia Zunino: L’Ospedale del futuro.

Dott. Roberto Ascione: Il futuro della salute.

Mons. Luca Bressan: La pertinenza della dimensione spirituale nel percorso di salute.

 

17.30 Tavola rotonda:

Dott. Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia

Dott. Gianni Bonelli, Direttore Generale dell’ASST dei Sette Laghi

Dott. Lucas Maria Gutierrez, Direttore Generale dell’ATS dell’Insubria

Dott. Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese

 

In allegato approfondimenti e modalità di iscrizione

 

Allegati:
Scarica questo file (Asst_convention7laghi.pdf)Asst_convention7laghi.pdf[ ]174 kB

Appuntamento alla Camera di Commercio per “Varese in Salute” a cui ha partecipato il Direttore Generale di ATS Insubria, Dr Lucas Maria Gutierrez, con il Direttore Sociosanitario Dr.ssa Ester Poncato. 

Hanno dato l’avvio ai lavori del Convegno il Presidente della Camera di Commercio dott. Fabio Lunghi, il Presidente della Commissione III “Sanità e Politiche Sociali” di Regione Lombardia dott. Emanuele Monti e il Sindaco di Varese Avv. Davide Galimberti con i saluti istituzionali.

Il Dr Gutierrez, nel suo intervento, ha illustrato le principali attività che vedono la Direzione Strategica di ATS Insubria impegnata sui temi considerati prioritari, in merito ai quali sono stati attivati diversi tavoli di lavoro interaziendale finalizzati alla ricerca delle soluzioni più adeguate: rete dell’emergenza-urgenza, liste di attesa, riordino cure intermedie e cure di transizione, medicina territoriale,  dimissioni protette. “Le criticità esistono ma ne siamo consapevoli e qualche risultato è già visibile nel primo semestre di quest’anno” – ha detto il Direttore Generale di ATS Insubria, facendo riferimento all’appropriatezza degli accessi in PS ed ai tempi di attesa per i minori con Disturbi dello spettro autistico, già all’attenzione del Direttore Sociosanitario, Dr.ssa Ester Poncato.

Il Direttore Generale di ATS Insubria ha, inoltre, fornito rassicurazioni su una delle criticità più sentite come la carenza di professionisti della salute e i vuoti di organico previsti per i prossimi anni nelle 10 specializzazioni mediche più carenti. Si tratta di problematiche riconducibili a cause multifattoriali, che necessitano di un attento monitoraggio e programmi di lungo respiro. ATS Insubria, gestirà, a partire dall’anno accademico in corso, in collaborazione con ASST Lariana, Sette Laghi e Valle Olona, la formazione di 60 dei 368 Medici di famiglia che verranno formati in tutta la Lombardia, grazie alle borse di studio triplicate per garantire il ricambio dei professionisti.

 

Hanno portato il loro contributo all’incontro il Direttore di ASST Valle Olona, Dr. Eugenio Porfido e il Direttore Socio-sanitario di ASST dei Sette Laghi Dr. Ivan MazzolenI.

Sono inoltre intervenuti: Giovanni Pedrinelli Segretario Generale FNP CISL dei Laghi, Simona Sessarego Segretaria FP CISL dei Laghi e Cesare Guanziroli Segretario Generale CISL Medici dei Laghi.

L’incontro si è concluso con una tavola rotonda condotta da Matteo Inzaghi giornalista di Rete 55, che ha intervistato Marco Petrillo Presidente Uneba Varese e Aurelio Filippini Presidente Ordine delle Professioni Infermieristiche di Varese.

La giunta della Regione Lombardia su proposta dell'assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità Silvia Piani, ha approvato le 'Azioni per una migliore qualità della vita per le persone sottoposte a terapia oncologica', tra le quali e' previsto l'ormai consolidato contributo per l'acquisto delle parrucche per le donne che in seguito alle cure hanno perso i capelli, misura per la quale quest'anno e' previsto un ulteriore incrementato.

"Un giusto segno d'attenzione - ha commentato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana - verso quelle donne che si trovano a dover fronteggiare situazioni già di per sé gravi che producono anche inevitabili risvolti psicologici".

 

LE RISORSE - Le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia ammontano, quest'anno, a 400.000 euro (fondi ulteriormente aumentati rispetto agli anni scorsi quando lo stanziamento era di 300.000 euro) con un contributo massimo per l'acquisto di 250 euro a persona (era di 150 euro negli anni precedenti) e saranno ripartite alle ATS sulla base della popolazione residente nei rispettivi territori.

"Attraverso il rifinanziamento di questa misura, avviata nel 2014 - ha sottolineato l'assessore Silvia Piani - diamo continuità a un intervento molto apprezzato dalle donne colpite da patologie oncologiche. Un'iniziativa che non soddisfa solo un bisogno estetico, ma che migliora la qualità della vita anche delle pazienti che spesso si sentono diverse e quindi si isolano dalla società".

 

COINVOLTE LE ATS E LE ASST - "Nella realizzazione di questa misura - precisa l'assessore - sono coinvolte le ATS cui e' affidata la regia dell'iniziativa, le ASST, gli IRCSS e gli enti del Terzo settore. Questi soggetti, oltre che fornire indicazioni necessarie per l'acquisto della parrucca, devono essere in grado di assicurare supporto psicologico, counseling, mutuo aiuto, coinvolgimento delle reti sociali intorno alla famiglia; tutti quei servizi, insomma, che possono ridurre la vulnerabilità delle pazienti".

 

Fonte: Lombardia Notizie

Dote “Ritorno al Lavoro” è un’iniziativa promossa da Regione Lombardia con l’obiettivo di sostenere il rientro al lavoro delle persone che hanno affrontato cure oncologiche o patologie invalidanti.

 

Domande dal 21 marzo 2019 fino a esaurimento fondi.

 

“Ritorno al Lavoro” è una sperimentazione di un modello di accompagnamento nella fase di rientro per tutti quei lavoratori e lavoratrici che si sono assentati per lunghi periodi, anche non continuativi.

Si tratta di un progetto per supportare anche psicologicamente il lavoratore nel recuperare l’eventuale gap di conoscenze a seguito dell’assenza dal lavoro o di acquisire nuove competenze nei casi ove il rientro al lavoro comporti la necessità di modificare la mansione precedentemente ricoperta.

 

A questo scopo, Regione Lombardia mette a disposizione un voucher dal valore di 2,000 euro per la fruizione di diversi servizi: colloquio specialistico, bilancio competenze, coaching, certificazione delle competenze acquisite in ambito informale, attivazione della rete di sostegno, formazione.

 

INFO e approfondimenti: sul sito di Regione Lombardia

Allegati:
Scarica questo file (Ritorno al Lavoro.pdf)Ritorno al Lavoro.pdf[ ]818 kB

 

Avviso - “Manifestazione di interesse rivolta a Enti/Soggetti del Terzo Settore per la presentazione di progetti che concorrano alla realizzazione delle azioni previste dalla D.G.R. n. XI/585 del 01/10/2018 “APPROVAZIONE PROGRAMMA DI ATTIVITA’ PER IL CONTRASTO AL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO – ATTUAZIONE D.G.R. N. 159 DEL 29/05/2018 E D.C.R. N. 1497 DEL 11/04/2017 (DI CONCERTO CON L’ASSESSORE BOLOGNINI)”.  

 

A partire dal 1° luglio 2019 è possibile, da parte dei Soggetti del terzo settore di cui alla L.R. 14.2.2008, n. 1, iscritti all’Albo regionale/provinciale operanti sul territorio di ATS Insubria che abbiano già concorso all’attuazione di almeno una delle misure e dei programmi di contrasto al GAP promossi da Regione Lombardia:

-   DGR 856 del 25/10/2013 “Interventi a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili ai sensi della DGR 116/2013: primo provvedimento attuativo” - Piani territoriali di informazione, sensibilizzazione, formazione, prevenzione in tema di GAP;

-   D.d.u.o. 13 marzo 2015 - n. 1934 - Bando per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di prevenzione e contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito – L.R. 8/2013;

-   D.d.u.o. 7 marzo 2017 - n. 2379 - Bando per gli enti locali per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico - L.R. 8/2013,

presentare proposte progettuali.

 

Le risorse regionali dedicate alla realizzazione delle azioni di sistema oggetto della presente manifestazione d’interesse sono pari complessivamente a € 50.000,00.

Ciascun Soggetto del Terzo Settore potrà presentare non più di un progetto tenendo conto dei criteri che guideranno la valutazione di cui al punto seguente. Il finanziamento massimo è di     € 10.000.

 

I soggetti che intendono presentare proposte progettuali dovranno inoltrare la “domanda per la partecipazione alla manifestazione” (in allegato) e la “Scheda progetto” (in allegato)  sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante dell’Ente.

 

La richiesta potrà essere trasmessa tramite posta elettronica certificata alla casella PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 26.07.2019.

 

In attuazione dell’obiettivo di interesse regionale di cui alla DGR n. XI/415 del 02/08/2018 si pubblicano i report relativi alla mappatura amianto, i cui dati sono estratti dall’applicativo regionale Ge.M.A.

Sono stati segnalati molti malori causati dal caldo. ATS Insubria, visto il protrarsi delle alte temperature e dell’elevato tasso di umidità,

raccomanda a tutti di adottare le misure suggerite per prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, con particolare riferimento alle persone più fragili

 

I territori di Varese e Como sono interessati da un livello di disagio considerato “forte” dalle rilevazioni effettuate da ARPA Lombardia e riportate nel bollettino Humidex, pertanto è indispensabile che vengano tutelati e protetti i soggetti più vulnerabili quali anziani, bambini, donne in gravidanza e malati cronici.

 

La dott. ssa Maria Rita Aiani, direttore del Servizio Prevenzione e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro  della sede di Como di ATS invita ad “evitare i rischi legati alle elevate temperature ambientali di questi giorni bevendo molto ed evitando gli alcolici. Raccomandiamo inoltre di mangiare leggero e di preferire il consumo di frutta e verdura. Ricordiamo di non sottovalutare l’esposizione al sole nelle ore centrali della giornata in quanto molti malori sono proprio legati alla cautela limitata rispetto a queste indicazioni. Suggeriamo, inoltre, di consultare il medico per l’assunzione di integratori salini – prosegue la dott.ssa Aiani -. Invitiamo i lavoratori ad adottare comportamenti adeguati per tutelare la propria salute, soprattutto se occupati in settori ad alto rischio per esposizione a fonti di calore. il nostro suggerimento è di consumare liquidi freschi per garantire l'idratazione costante nell’arco della giornata.  Raccomandiamo alle imprese che effettuano lavori all’esterno - in particolare edilizia e manutenzione delle strade - ad organizzare i turni di lavoro nelle ore più fresche”.

 

In rappresentanza del Dipartimento Medico Veterinario il dott. Eraldo Oggioni, numero uno della struttura interviene: “Raccomando di fare particolare attenzione agli animali domestici e d’affezione, questo clima mette a dura prova anche loro. Per cui invitiamo a verificare che i vostri animali siano messi nelle condizioni di avere sempre acqua fresca e che gli spazi dove sono ospitati siano in ombra e sufficientemente ventilati. La raccomandazione più importante è di non lasciare mai il proprio pet su autoveicoli esposti al sole, anche pochi minuti possono essere letali”.

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.