Riprendono a partire da oggi le prenotazione del vaccino anti Covid-19 per i cittadini appartenenti al personale scolastico docente e non docente.

Potranno richiedere direttamente l'appuntamento sul portale regionale:

  • coloro che che avevano manifestato la propria adesione attraverso la piattaforma vaccinazionicovid.servizirl.it entro il 13 aprile, ma non hanno ancora ricevuto la prima dose del vaccino.
  • coloro che non avevano ancora aderito alla campagna di vaccinazione, ma i cui dati erano già presenti nelle liste trasmesse dal Ministero dell’Istruzione o attraverso i canali dedicati.

Coloro che, pur rientrando nella categoria “personale scolastico” , non riescono ad accedere alla prenotazione, possono utilizzare il pulsante “Richiedi Abilitazione” per procedere alla registrazione e all’inserimento dei dati richiesti nella piattaforma. Entro 24/48 ore dalla richiesta di registrazione sarà possibile accedere alla piattaforma e procedere con la prenotazione della vaccinazione.

In sede vaccinale sarà necessario presentare l’autocertificazione con cui si dichiara di appartenere alla categoria «Personale scolastico».


APPUNTAMENTO PER SECONDE DOSI

Il personale scolastico cui è già stata somministrata la prima dose del vaccino riceverà un sms con l’indicazione della sede, luogo e orario dell’appuntamento per la seconda dose, che non è modificabile.

Solo nel caso in cui l’appuntamento coincida con sessioni di esame di stato o scrutini, i docenti potranno richiedere un cambio di data contattando il numero verde 800 894 545 che, nel rispetto delle tempistiche previste per la seconda somministrazione del vaccino e della disponibilità delle agende, fornirà un nuovo appuntamento.

 

Ultime news

Dal 25 giugno tutti potranno modificare la prenotazione per la seconda dose di vaccino

Da oggi, 25 giugno, sarà possibile per tutti i cittadini modificare l’appuntamento per la somministrazione della 2^ dose vaccinale per esigenze indifferibili e di comprovata urgenza. 

Leggi tutto...

Caldo estivo, i consigli di prevenzione per la salute

Ogni anno il caldo è responsabile di problemi di salute per molte persone, specialmente per bambini piccoli, anziani, malati cronici, lavoratori all’aperto. Può causare stress da calore, colpi di calore e aggravare malattie preesinstenti come quelle cardiovascolari, respiratorie, renali e psichiche. E’ possibile adottare misure di prevenzione. Per maggiori approfondimenti consulta l’area dedicata di ATS Insubria.

 

Al via da domani le vaccinazioni eterologhe per gli under 60 che hanno ricevuto prima dose con Astrazeneca

A seguito delle indicazioni pervenute da AIFA, domani, giovedì 17 giugno, riprenderanno in Regione Lombardia le somministrazioni ai cittadini con meno di 60 anni, vaccinati in prima dose con Astrazeneca.

Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.