Dopo il potenziamento dell’attività di tamponi sul territorio, abbiamo messo in atto quanto previsto dal “Piano Operativo Territoriale dell’Agenzia” dichiara la Direzione dell’ATS Insubria. Sono stati pubblicati due avvisi per valutare possibili soluzioni che permettano il corretto isolamento di casi accertati Covid-19 positivi, asintomatici o paucisintomatici.

Con le degenze di comunità si fornisce risposta a pazienti stabilizzati, ma che abbiano bisogno di assistenza infermieristica continuativa e/o di interventi sanitari a bassa intensità clinica non gestibili a domicilio.

L’utenza delle degenze di comunità è costituita da pazienti COVID clinicamente stabili in attesa di negativizzazione:

  • dimessi dalle strutture di ricovero e cura
  • provenienti da strutture residenziali sociosanitarie
  • provenienti dal territorio.

 

Il coinvolgimento di strutture alberghiere è rivolto invece a fornire una risposta alle persone che, pur essendo positive al COVID, necessitano di soluzioni di accoglienza atte alla corretta gestione dell’isolamento, in quanto privi di soluzioni abitative idonee in ordine alla non diffusione del virus in ambito familiare e/o per la presenza di familiari in condizione di fragilità sanitaria o sociale. “Con l’attivazione di queste due soluzioni organizzative – sottolinea il Direttore Generale - ATS Insubria punta a sviluppare ulteriormente gli strumenti messi a disposizione del territorio per consentire una più celere dimissione dalle strutture ospedaliere ed accogliere le persone fragili in ambienti adeguati al livello di assistenza sanitaria ed al grado di isolamento che necessitano”.

 

L’ATS Insubria ha emanato gli avvisi per la raccolta di manifestazioni di interesse da parte di Enti e soggetti diversi, titolari in proprietà e/o in gestione di strutture alloggiative alberghiere o di altra soluzione di ospitalità e sul sito dell’Agenzia è presente la documentazione necessaria per presentare la domanda: “procederemo in tempi stretti per valutare le proposte idonee che perverranno, anticipiamo subito che i bandi resteranno attivi per tutto il periodo dell’emergenza” comunicano dall’Agenzia.

 

Di seguito i due bandi:

Avviso Pubblico per manifestazione d'interesse: disponibilità di strutture, servizi per l’accoglienza in isolamento di persone autosufficienti positive al Covid-19

Avviso per manifestazione d'interesse: apertura di posti di Degenza di Comunità di Livello base per pazienti Covid asintomatici o paucisintomatici 

 

Ultime news

Avviso pubblico per la creazione di un elenco di personale medico-sanitario volontario per l'attivazione del piano di somministrazione dei vaccini anti SARS-COV-2

Avviso pubblico per la creazione di un elenco di personale medico-sanitario volontario per l'attivazione del piano di somministrazione dei vaccini anti SARS-COV-2

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria connessa alla diffusione della COVID-19 e alla campagna vaccinale anti SARS-COV-2, questa ATS emette il presente avviso pubblico volto alla creazione di un elenco di volontari disponibili a prestare attività finalizzate all’attuazione del piano di somministrazione dei vaccini presso le ASST facenti parte del territorio di competenza di ATS Insubria: ASST Sette Laghi – ASST Lariana – ASST Valle Olona.

Leggi tutto...

Genitori separati: nuovi criteri di accesso

In merito alla Misura “Interventi di sostegno abitativo a favore dei coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico” (ART. 5 L.R. 24.06.2014 N. 18) di cui alla DGR 2469/2019, Regione Lombardia, con DGR n. 4079 del 21/12/2020 e successivo decreto attuativo n. 16471 del 24/12/2020, oltre a rifinanziare la Misura, ha introdotto alcune modifiche rispetto ai criteri di accesso e all’entità della agevolazione.

Leggi tutto...

Interventi a favore di persone con gravissime disabilità e in condizioni di non autosufficienza – MISURA B1

Regione Lombardia con D.G.R. 4138 del 21/12/2020, anche per l’anno 2021, ha previsto l’erogazione del buono e del voucher a favore di persone in condizione di non autosufficienza e gravissima disabilità - Misura B1 -, per promuovere il benessere e la qualità di vita della persona in condizione di gravissima disabilità, assistita al proprio domicilio in un contesto più ampio di inclusione sociale. 

Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.