ATS Insubria dal 19 agosto 2020, su indicazione di Regione Lombardia, si occupa di organizzare la logistica delle strutture per la somministrazione dei tamponi all’aeroporto di Malpensa e di coordinare il personale che accoglie i passeggeri e somministra i tamponi.

Proseguirà fino al 7 ottobre l’attività che vede impegnata l’Agenzia di Tutela della Salute dell’Insubria, come da Ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 - prorogata dal DPCM 7 settembre 2020 - che dispone per i viaggiatori provenienti da Spagna, Grecia, Croazia e Malta l’obbligo di segnalare l’arrivo in Italia e di sottoporsi a tampone naso-faringeo per la ricerca del virus SARS CoV-2, al momento dell’arrivo oppure nelle 48 ore successive. La medesima segnalazione vale anche come richiesta di prenotazione del tampone alle due postazioni drive-through di Varese - Via O. Rossi 9 - e di Erba in Via Trieste 17 o, in alternativa, alle ASST di riferimento nei rispettivi ambulatori.

 

L’Agenzia, facendo seguito alle disposizioni regionali, rammenta che, in attesa di ricevere l’esito del tampone, pur non prevedendo l’isolamento fiduciario, i cittadini sono chiamati all'adozione rigorosa di misure previste dalle normative vigenti, con particolare riferimento all'uso di mascherine, in tutti i contatti sociali, anche all’aperto, nonché alla limitazione degli spostamenti possibili esclusivamente per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute, con l’uso preferibilmente di un mezzo proprio.

 

I numeri  

“Abbiamo affrontato una grande impresa che ha dovuto superare parecchie criticità. Lasciamo parlare i numeri: 24.500 tamponi, fin dal primo giorno, consegnati ai laboratori, in giornata - ribadiscono da ATS Insubria –. Dopo una fase iniziale con tempi di risposta ottimali abbiamo avuto un periodo critico per i guasti alla strumentazione di alcuni dei nostri laboratori di riferimento; il successivo smistamento dei tamponi ad altri Laboratori accreditati da Regione Lombardia ha consentito di rientrare nello standard previsto delle 48 ore”.

 

ATS Insubria in collaborazione con le ASST e la Protezione Civile, ha attivato 8 postazioni per accettazione e rilascio etichette per tamponi con il coinvolgimento di oltre 20 persone del comparto amministrativo, sono invece più di 30 i medici e infermieri che stanno effettuando turni 7 giorni su 7 dal 19 agosto.

 

 

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.