Regione Lombardia con DGR 1253 del 12/02/2019 ha definito il "Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo Nazionale per le non Autosufficienze anno 2018".

La Misura è finalizzata a garantire la permanenza al domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone con disabilità gravissima di qualsiasi età e si concretizza nell’erogazione di un Buono per compensare l’assistenza fornita dal caregiver familiare e/o da personale di assistenza impiegato con regolare contratto.

Per questa annualità si introduce, per persone disabili gravissime che presentano bisogni di particolare intensità in quanto dipendenti da tecnologia assistiva, la sperimentazione di una presa in carico con questa Misura, prevedendo oltre all’erogazione di un Buono per il caregiver familiare, anche l’erogazione di un Voucher per garantire prestazioni di assistenza tutelare offerte da Enti erogatori accreditati e a contratto per l’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI).

Le domande per il nuovo accesso alla misura possono essere presentate fino e non oltre al 30/09/2019.

 

Destinatari

Persone al domicilio in condizione di disabilità gravissima:

  • beneficiarie dell’indennità di accompagnamento di cui alla legge n. 18/80, oppure definite non autosufficienti ai sensi dell’allegato 3 del DCPM n. 159/13
  • che si trovino in una delle condizioni espressamente indicate nella domanda
  • residenti in Lombardia da almeno due anni

 

Dove presentare l’istanza per l’accesso alla Misura B1

La domanda di valutazione multidimensionale a favore di persone con gravissima disabilità per ammissibilità alla misura B1, sia per gli utenti già in carico che per i nuovi utenti, si presenta presso le sedi territoriali di residenza – sedi SUW della ASST Lariana e uffici ADI della ASST Sette Laghi e della ASST Valle Olona.

Documentazione da allegare all’istanza per la valutazione di ammissibilità alla Misura B1:

 

NUOVI UTENTI

  • Verbale di accertamento invalidità da cui risulti il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento, oppure certificazione della condizione di non autosufficienza ai sensi del DPCM n.159/2013, allegato 3
  • documentazione clinica comprovante la condizione di gravissima disabilità redatta dallo Specialista medico di Struttura pubblica o privata accreditata, a contratto con la ATS per l’erogazione di prestazioni di ricovero e cura, specialistica ambulatoriale, psichiatria e neuropsichiatria infantile, il quale rilascia certificazione indicando il tipo di condizione ed il relativo punteggio ottenuto con l’applicazione della scala corrispondente
  • autocertificazione con l’indicazione di chi assicura il compito di caregiver familiare
  • contratto di regolare assunzione con versamento dei contributi previdenziali per personale di assistenza se assunto direttamente, oppure documentazione con validità fiscale emessa da ente terzo o dal professionista che eroga la prestazione
  • ISEE ordinario in corso di validità al momento della presentazione della domanda (compreso quello corrente) che sarà utilizzato quale criterio ordinatorio degli elenchi per area predisposti dalle ATS

In caso di non presentazione della documentazione sopra indicata, l’istanza non è completa e pertanto non ammissibile!

 

RINNOVI - Presentare istanza entro il 31 Marzo 2019

  • Autocertificazione con l’indicazione di chi assicura il compito di caregiver familiare
  • Certificazione medica di invarianza delle condizioni cliniche della persona disabile redatta dallo Specialista medico che ha in carico la persona, dal Medico di Medicina Generale/Pediatra di Famiglia o dal Medico dell’equipe della ASST. Con riferimento ai minori con disturbo dello spettro autistico è necessario ripresentare la certificazione medica rilasciata dallo Specialista se quella precedente è stata rilasciata 24 mesi prima
  • Contratto con versamento dei contributi previdenziali per personale assunto direttamente, oppure documentazione con validità fiscale emessa da ente terzo o dal professionista che eroga la prestazione
  • ISEE ordinario in corso di validità al momento della presentazione della domanda (compreso quello corrente) che sarà utilizzato quale criterio ordinatorio degli elenchi per area predisposti dalle ATS

In caso di non presentazione della documentazione sopra indicata, l’istanza non è completa e pertanto non ammissibile!

Ai fini della valutazione multidimensionale è facoltà delle ASST richiedere eventuale integrazione della documentazione.

 

SPERIMENTAZIONE per le persone disabili gravissime che presentano bisogni di particolare intensità in quanto dipendenti da tecnologia assistiva:

  •  ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (minimo 16 ore giornaliere)

e/o

  • alimentazione solo parenterale attraverso catetere venoso centrale

 

La persona/famiglia ha facoltà di candidarsi a questa sperimentazione: la presa in carico con questa modalità sperimentale esclude quella con le altre 2 modalità sopra declinate.

Erogazione di:

  • Buono mensile di € 500 per il caregiver familiare
  • Voucher sociosanitario mensile fino a massimo € 1.400 per l’acquisto di fino massimo 20 ore/settimanali di assistenza tutelare, a complemento di quanto già assicurato dai servizi di assistenza domiciliare, per offrire al caregiver familiare supporto e pause di sollievo rispetto all’impegno di assistenza.

 

Criteri di erogazione del Buono mensile

Il Buono mensile è articolato in due quote ciascuna delle quali è quantificata sulla base di due criteri fondamentali:

  • permanenza a domicilio della persona disabile gravissima
  • assunzione regolare di personale di assistenza

1 - La persona disabile gravissima è a casa, non frequenta servizi per la prima infanzia, scuola di ogni ordine e grado, non frequenta in maniera strutturata e continuativa Unità di Offerta semiresidenziali sanitarie, sociosanitarie e sociali, VALORE MENSILE DEL BUONO: fino a un massimo di €1.100 articolato in:

  • € 900.00 per il caregiver familiare
  • € 200.00 per il personale di assistenza regolarmente assunto

2 - La persona disabile gravissima frequenta servizi per la prima infanzia/scuola di ogni ordine e grado oppure è inserita presso un servizio diurno (CSE, CDD, CDI) per massimo 14 ore settimanali certificate dall’erogatore della Unità di Offerta, VALORE MENSILE DEL BUONO:

  • € 600.00 per il caregiver familiare

N.B. in caso di frequenza di servizio per la prima infanzia/scuola e contemporaneamente di servizio diurno, il Buono mensile non sarà erogato.

 

Criteri di erogazione del Voucher mensile

In base agli esiti della valutazione multidimensionale e del Progetto Individuale (PI), può eventualmente essere erogato per sostenere particolari contesti familiari:

  • Voucher adulti fino a € 360.00 mensili – a favore di persone disabili che necessitano un impegno assistenziale elevato, presenza di un solo caregiver familiare, presenza di minori nel nucleo familiare della persona disabile
  • Voucher minori fino a € 500.00 mensili – a favore di minori disabili che necessitano un impegno assistenziale elevato, presenza di un solo caregiver familiare, alle famiglie monogenitoriali e alle famiglie numerose (con un numero di figli superiore a due)

La ATS definisce tre elenchi articolati nelle Aree Minori, Adulti e Anziani per tutte le persone con disabilità gravissima aggiornati trimestralmente (le persone inserite negli elenchi sono quelle la cui valutazione si è conclusa nel trimestre di riferimento). Le persone disabili gravissime, sia quelle già in carico con il precedente FNA e rivalutate alla luce dei nuovi criteri di erogazione della Misura B1, sia quelle di nuovo accesso, sono inserite nel rispettivo elenco ordinato in base al valore ISEE.

Ai nuovi utenti, il Buono viene riconosciuto dal primo giorno del mese successivo al trimestre come il Voucher sociosanitario, se dovuto.

 

Modulistica

 

Normativa

 

Elenco erogatori voucher B1 e sperimentazione

 

Informazioni

Le informazioni sui criteri e sulle modalità di accesso alla misura, possono essere chieste, dalle persone interessate, alle ASST di residenza ai seguenti contatti:

ASST Lariana - Sportello Unico per il Welfare

  • Dott.ssa Cerofolini Isabella - tel: 031.5854791- mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
    dal lunedì' al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 12.00
  • Sito web: www.asst-lariana.it/v2/8/?s=28&p=83 

ASST Sette Laghi

  • Sig.ra Rossi Enrica - tel: 0332.542826 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • Sito web: www.asst-settelaghi.it/area-distrettuale 

ASST Valle Olona

  • Dott.ssa Zocchi Bianca - tel: +39.348.2405321 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • Sito web: www.aobusto.it/component/content/article/198-azienda-ospedaliera/area-territoriale/3417-area-distrettuale-tab 

 

Per ulteriori informazioni sulla misura, è possibile rivolgersi ad ATS Insubria ai seguenti contatti:

Dott. Edoardo Militello

  • tel: 0332.277743
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ass. Soc. Roberta Bramaschi

  • tel: 0332.277452
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

I.P. Francesca Cermesoni

  • tel: 0332.277739
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Amm.va Michela Rizzi

  • tel: 0332/277734
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.