"Una vittoria importante per la salute dei nostri bambini: dopo le azioni regionali, i vaccinati per l'esavalente sfiorano il 96%, per la trivalente (Morbillo, Parotite e Rosolia) superano il 95%".

Lo fa sapere l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, commentando i dati sulle coperture vaccinali all'apertura dell'anno scolastica 2019/2020 e a seguito delle campagne di informazione e sensibilizzazione che la Regione Lombardia ha messo in campo in questi anni, fra le quali anche la possibilità di accedere agli ambulatori anche senza appuntamento fino allo scorso 31 agosto scorso.
"In Lombardia sono stati vaccinati per l'Esavalente 333.832 bambini di età compresa fra 2 e 6 anni - spiega Gallera - con appena 15.475 inadempienti, residenti o domiciliati in Regione. Per la Trivalente, invece, i vaccinati sono 332.070 con mancate somministrazioni per 17.237 bambini".

BASTA RINVII - "È scaduto Il tempo - spiega l'assessore - per quelli che hanno continuato a rinviare gli appuntamenti solo per aggirare il rischio di esclusione scolastica, mettendo a rischio la salute dei propri figli e della comunità. Scatteranno quindi le sanzioni pecuniarie previste dalla Legge e l'esclusione scolastica per i bambini che frequentano le scuole dell'infanzia e gli asili nido".

L'accesso a scuola è consentito invece per chi ha aderito e sottoscritto la proposta vaccinale e ha già un appuntamento stabilito, che per motivi particolari si svolgerà nelle prossime settimane a fronte di certificazioni non più prorogabili.

RECUPERATA 'FETTA' IMPORTANTE DI INADEMPIENTI - "La cultura vaccinale si è ulteriormente sviluppata in Lombardia - sottolinea Gallera - grazie al lavoro messo in campo dalla Regione e ai professionisti del sistema socio-sanitario. Per le famiglie che non avevano aderito alle chiamate precedenti sono stati avviati percorsi personalizzati di sensibilizzazione. Negli ultimi 18 mesi abbiamo recuperato comunque una fetta di popolazione, inizialmente non disposta alla vaccinazione, in una percentuale compresa fra il 20 e il 40% delle inadempienze".

"Resta inteso - conclude Gallera - che non rientrano nella fase sanzionatoria i bambini per i quali è stata accertata e certificata, a livello clinico, una pericolosità patologica legata alle somministrazioni vaccinali".

 

DATI vaccini per ATS

 

Fonte: Lombardia Notizie

E' stata sottoscritta oggi dai Direttori Generali di ATS Insubria, Lucas Maria Gutierrez, e di ASST dei Sette Laghi, Gianni Bonelli, la convenzione che permetterà di attivare la collaborazione dei medici di Continuità assistenziale negli ambulatori Codici Minori presenti nei due Pronto Soccorso dell'Ospedale di Varese e di Tradate.

La Convenzione, che è entrata in vigore dal primo di settembre e avrà durata annuale, consentirà nel giro di poche settimane l'entrata in servizio dei medici che hanno manifestato la propria disponibilità a coprire a turno la fascia oraria di apertura dei due ambulatori, tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00. 

 

"Si tratta di una collaborazione molto importante - tiene a sottolineare il Prof. Walter Ageno, Direttore del Pronto Soccorso di Varese - perché la gestione dei codici minori è di grande aiuto per i medici del Pronto Soccorso".

 

L’ambulatorio per i codici minori, infatti, è stato istituito nel 2012 per dividere i flussi delle persone che si rivolgono al Pronto Soccorso individuando e separando chi ha bisogno di una prestazione sanitaria urgente o comunque non ottenibile altrove da coloro che possono beneficiare di altri percorsi sanitari. Nel dettaglio, l'Ambulatorio Codici Minori attivo nei due Pronto Soccorso di Varese e di Tradate offre un percorso dedicato a coloro a cui viene assegnato un codice bianco al triage, cioè a coloro che si sono rivolti al Pronto Soccorso per prestazioni ambulatoriali normalmente di competenza proprio dei Medici di assistenza Primaria. 

In questo modo si di migliora la funzionalità del Pronto Soccorso a favore dei casi urgenti e si riducono i tempi di attesa. Al di fuori della fascia oraria 8.00-20.00, anche il paziente in codice bianco sarà visitato negli stessi ambulatori di tutti gli altri pazienti con diverso codice colore.

 

Il medico in servizio nell'Ambulatorio Codici Minori è affiancato da un infermiere e svolge le seguenti funzioni:

- visita medica dei pazienti;

- compilazione di un verbale di Pronto Soccorso per il Medico di Medicina generale del paziente;

- eventuale prescrizione di farmaci o prestazioni ambulatoriali per completare l’iter diagnostico terapeutico;

- compilazione e invio di certificati di malattia;

- attribuzione del codice bianco di dimissione;

- eventuale indirizzamento del paziente ad un altro ambulatorio di Pronto Soccorso, qualora risultasse necessario ricorrere a indagini strumentali o ad esami di laboratorio.

La Direzione provinciale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Sede di COMO è interessata alla individuazione di n. 4 (QUATTRO) medici disponibili, da subito, all’effettuazione, sia nella fascia antimeridiana che in quella pomeridiana, delle visite domiciliari di controllo disposte dall’INPS nei confronti dei soggetti residenti nel bacino di competenza del territorio della provincia di COMO.

 

In allegato la documentazione di riferimento.

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INDIVIDUAZIONE DI STRUTTURE RESIDENZIALI PSICHIATRICHE PER TRATTAMENTI TERAPEUTICO RIABILITATIVI A CARATTERE ESTENSIVO SRP2, ATTUALMENTE DESTINATI AL RICOVERO DI PAZIENTI RESIDENTI NEL TERRITORIO DELL’A.T.S. MILANO CITTÀ METROPOLITANA IN REGIME DI 43/SAN.

"Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l’individuazione di strutture residenziali psichiatriche per trattamenti terapeutico riabilitativi a carattere estensivo SRP2, accreditate dal S.S.L. ed ubicate nel territorio dell’A.T.S. Insubria, da contrattualizzare ai sensi delle D.G.R. n. X/7600/2017, n. XI/491/2018 e n. XI/1046/2018 per n. 3 (tre) posti tecnici residenziali presso Comunità Protetta Alta Intensità (ex CPA) e n. 1 (uno) posto tecnico residenziale presso Comunità Protetta Media Intensità (ex CPM), attualmente destinati al ricovero di pazienti residenti nel territorio dell’ATS Milano Città Metropolitana in regime di 43/San”.

Scadenza: 23 settembre 2019 ore 12:00

Nell’ambito delle azioni di contrasto agli eventi antinfortunistici ATS Insubria, a seguito dell’introduzione da parte di Regione Lombardia di un nuovo strumento di controllo che coniuga azioni di enforcement (vigilanza) con azioni di empowerment (assistenza), promuove due piani Mirati di Prevenzione, un primo di tipo specifico per il comparto nel settore dei metalli e della metalmeccanica ed un secondo di tipo trasversale per le aziende che utilizzano i carrelli elevatori.

Uno stanziamento di 1,2 milioni di euro contro il randagismo è stato approvato nell'ultima seduta di Giunta regionale prima della pausa estiva.

 

FONTANA: SERVE CAMBIO CULTURALE - "La nostra volontà - ha detto il presidente Fontana - e' quella di cercare di risolvere problemi come il randagismo e l'abbandono degli animali di compagnia. Serve un cambiamento culturale che parta dal riconoscere nel proprio animale non un mezzo per divertirsi, ma un essere vivente cui ci lega affetto e rispetto. E' un percorso che deve partire dalle scuole e al quale stiamo già lavorando con il progetto 'amici di zampa'.

 

GALLERA: NUMEROSI GLI INTERVENTI REGIONALI - Approvato uno stanziamento di 1,2 milioni di euro "per prevenire il randagismo e per tutelare gli animali d'affezione", come sottolineato dall'assessore Gallera, che ha ricordato gli ultimi provvedimenti regionali che consentono di ospitare, ovviamente a certe condizioni, il proprio animale di affezione in ospedale, tenuto conto del loro ruolo terapeutico".

 

ZAMPA A ZAMPA - 'Zampa a Zampa' e' l'app della Regione Lombardia, ideata da Lombardia Informatica, che permette di consultare direttamente dal proprio smartphone le informazioni messe a disposizione dall'Anagrafe Animali d'Affezione lombarda (AAA).

 

ANAGRAFE ANIMALI D'AFFEZIONE - Con la app, come sul sito dell'Anagrafe Animali d'Affezione www.anagrafecaninalombardia.it/canina/, e' possibile rintracciare un animale smarrito, tra quelli presenti nei canili sanitari della Lombardia; adottare un animale, tra quelli presenti nei canili rifugio; visualizzare, in elenco o su mappa, le strutture veterinarie accreditate all'AAA sul territorio regionale.

L'Anagrafe Animali d'Affezione servizi ha recentemente introdotto nuovi servizi: 'Cerco/adotto un cane/gatto', che consente l'inserimento, da parte dei medici veterinari, delle fotografie degli animali di proprietà o presenti nelle strutture di ricovero e 'SMS Restituzione Animali Smarriti', che permette l'immediata restituzione di un cane al proprietario grazie a un sms inviato al Sistema regionale, trasmesso da Veterinari Asl o operatori comunali.

 

'SMS RESTITUZIONE ANIMALI SMARRITI', RESTITUITI 3808 CANI - Grazie al servizio 'SMS Restituzione Animali Smarriti' nel solo

2018 si sono gestite 3926 segnalazioni che hanno consentito di restituire 3808 cani senza che questi entrassero nei canili sanitari, con notevole risparmio di risorse.

 

MAGONI: ANCHE IL TURISMO DEVE ESSERE 'PET FRIENDLY' - L'assessori Magoni ha parlato di un'iniziativa "bellissima, perché la vita non si compra, ma si adotta". E ha quindi spiegato di lavorare affinché il turismo, a partire dalla Lombardia, possa essere sempre più 'pet friendly'.

 

LO SPOT - Giacomo Lucchetti, responsabile del progetto 'Cuori in corsa', che si occupa di campagne contro l'abbandono degli animali e di promozione della sicurezza stradale, ha presentato il nuovo spot contro il traffico di cuccioli, che vedrà in prima linea i cani Juliet (già protagonista di diversi servizi di 'Striscia la Notizia), Benji (colpita alla spina dorsale da una pallottola che le ha paralizzato gli arti inferiori) e Wolf strappato a morte certa in Cina.

 

Fonte: Lombardia Notizie

Tornano i percorsi per affrontare l’aggressività canina, per formulare segnalazioni, esposti e denunce, per conseguire il Patentino per la gestione dei cani e per approfondire la conoscenza del mondo dei gatti

 

I medici veterinari di ATS offrono, ai cittadini, diverse proposte formative per approfondire criticità legate alle modalità relazionali uomo-cane, ai comportamenti aggressivi degli “amici” a quattro zampe, alle normative in materia di animali da compagnia e per scoprire l’universo del gatto.

 

“Riscontriamo un’attenzione sempre maggiore da parte dei proprietari nei confronti dei loro animali da compagnia - dichiara il dott. Eraldo Oggioni Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria di ATS Insubria – e registriamo, per contro, anche i costi emotivi e sociali delle problematiche che emergono per l’inadeguata gestione dei propri pets. Basti pensare alle cronache che ci mettono di fronte ad un’eccessiva insofferenza da parte di chi non ama gli animali, in antitesi ad una sensibilità in aumento rispetto al mondo animale. Per questo proponiamo una serie di corsi che incontrano sempre significativo apprezzamento da parte della cittadinanza”.

 

A settembre verrà proposto il corso “Segnalazioni - esposti - denunce - guida per il cittadino”, per la prima volta e in due edizioni - dalle 21.00 alle 23.00 - ad Albizzate il 13 settembre in Sala Consigliare e a Cassano Magnago il 25 ottobre nella ex Chiesa di San Giulio, in collaborazione con le amministrazioni comunali. Gli incontri saranno condotti dal dott. Umberto Coerezza, Veterinario di ATS, che guiderà i partecipanti nell’approfondimento delle normative più recenti relative appunto a “segnalazioni, esposti e denunce” riferite agli animali d’affezione.

 

Sempre in autunno verranno proposte ben quattro edizioni del corso “Il patentino”, rivolto ai possessori di un cane, a chi desidera adottarne uno o in generale avere maggiore dimestichezza con i cani. Il corso è invece, obbligatorio per i proprietari di cani oggetto di Ordinanza di pericolosità per episodi di particolare aggressività. “Il Patentino” può essere conseguito solo a fronte della frequenza di entrambe gli incontri articolati in 10 ore complessive.

I corsi, condotti dalle dott.sse Manuela Pauri e Claudia Baiocchi, veterinarie esperte in materia, si terranno a Varese, al Padiglione Monteggia di Via O. Rossi, il 24 e 29 ottobre, mentre a novembre il 19 e 26 sempre dalle 13.30 alle 18.30.

A Como i corsi si svolgeranno a Villa Teresa in via Castelnuovo il 2 e 9 ottobre, oltre al 29 ottobre e 5 novembre sempre dalle 13.00 alle 18.00.

 

Verranno proposti, inoltre, due percorsi formativi per la prevenzione dell’aggressività canina, il più diffuso problema osservato dai veterinari comportamentalisti ed il più pericoloso, implicando anche conseguenze sulla sicurezza pubblica.

Tra i temi che verranno illustrati ci saranno, quindi, le motivazioni ricollegabili all’aggressività del cane e alla possibile correlazione ad alcune razze. Inoltre, si parlerà anche di segnali d’allarme da registrare per prevenire ed eventualmente affrontare un’aggressività che potrebbe diventare problematica e trasformare il cane in un animale potenzialmente pericoloso.

Gli incontri sono in programma - dalle 14.00 alle 17.00 - a Como a Villa Teresa in via Castelnuovo il 12 novembre, mentre a Varese, al Padiglione Monteggia di Via Rossi, il 3 dicembre, focalizzeranno la tematica dell’aggressività canina approfondendo anche gli aspetti normativi.

 

“Il Gatto: un amico tutto da scoprire” conclude le proposte dei corsi autunnali del Dipartimento Medico Veterinario di ATS Insubria. La dott.ssa Baiocchi guiderà proprietari  di gatti e gestori di colonie feline a comprendere meglio il loro mondo il 16 ottobre 2019 – ore 14.00-17.30 a Villa Teresa in via Castelnuovo a Como e il 22 ottobre 2019 – ore 14.00-17.30 presso l’Aula formazione - Padiglione Monteggia di via O. Rossi a Varese.

 

Si precisa che non sarà consentita la presenza di animali durante gli incontri.

La modulistica per l’adesione ai corsi è in allegato.

 

L'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera ha illustrato il piano di riparto dei posti aggiuntivi per la cura e l'assistenza residenziale e semi-residenziale per disabilità e fragilità.

La Giunta regionale, il 22 luglio scorso, ha approvato una delibera in ordine alla gestione del sistema socio sanitario che identificava gli ambiti di maggiore sofferenza della rete territoriale e definiva la disponibilità di risorse aggiuntive.

L'assessore riferisce inoltre che "sono stati accantonati 10 milioni di euro aggiuntivi nel fondo socio sanitario, che a breve saranno destinati a rafforzare la rete d'offerta delle residenze per anziani".

  

Sono 115 i posti aggiuntivi a contratto inseriti nella rete dei servizi socio-assistenziali per ATS Insubria, che include le province di Varese e Como.

Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Welfare Giulio Gallera.

 

Nel dettaglio la suddivisione dei posti per provincia e struttura:

 

ASST DEI SETTE LAGHI (VA)

- Cdd Di Bregazzana (Varese), 5 posti;

- Societa' Di Mutuo Soccorso di Malnate e dell'Insubria (Malnate), 9 posti;

- Cdi Menotti Bassani (Laveno-Mombello), 20 posti;  

- Cdi Fondazione Velini Casa Famiglia Onlus (Tradate), 15 posti;

 

- Comunita' Alloggio Irene Cattaneo (Arcisate  ), 2 posti;

- La Nuova Brunella (Varese), 10 posti; 

- Hospice Ai Pini (Besano), 2 posti;    

- Hospice Menotti Bassani (Laveno-Mombello), 1 posti.     

 

ASST DELLA VALLE OLONA (VA)

- Cdd Il Girasole (Caronno Pertusella), 2 posti;    

- Cdd Il Veliero (Cassano Magnago), 4 posti;  

- Manzoni (Busto Arsizio), 12 posti;    

- Cdi Il Melo (Gallarate), 1 posto;

- Cdi Villaggio Amico (Gerenzano), 1 posto;   

- Cdi Fondazione Centro Assistenza Anziani Giulio Moroni Onlus (Castellanza), 1 posto;

- U.G. Iv (Busto Arsizio), 1 posto;

- Hospice Unita' di Cure palliative Altachiara (Gallarate), 4 posti.

 

ASST LARIANA (CO)

- Cdd Lurate Caccivio (Lurate Caccivio), 7 posti;

- Cdd di Uggiate Trevano (Uggiatetrevano), 14 posti;

- Casa Di Gabri (Rodero), 3 posti;

- Casa Enrico (Albiolo), 1 posto.

 

RISORSE AGGIUNTIVE PER CURE PALLIATIVE DOMICILIARI (UCPDOM) - Risorse aggiuntive sino a 522.295 euro sono state stanziate anche per Cure Palliative Domiciliari (Ucpdom).

 

Fonte: Lombardia Notizie

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.