A seguito dell’emanazione del DL 229/2021, il Ministero della Salute ha adottato in data 30 dicembre 2021 una nuova Circolare relativa all’aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento legate alla diffusione a livello globale della nuova variante VOC SARS CoV-2 Omicron.

La Circolare oltre a sottolineare l’importanza della somministrazione della booster per ottenere una maggiore efficacia della vaccinazione conferendo una buona protezione contro la malattia grave da variante Omicron, mette in atto rilevanti modifiche su quarantene ed isolamenti.

Di seguito le principali novità introdotte e le conseguenti ricadute sui provvedimenti di sanità pubblica.

 

CONTATTI DI CASO

1) Soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: rimane inalterata l’attuale misura della quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione al termine del quale risulti eseguito un test di norma antigenico per il quale l’interessato dovrà rivolgersi alle farmacie del territorio presentando l’attestazione di quarantena rilasciata da ATS

2) Soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni e che abbiano tuttora in corso di validità il green pass, se asintomatici: la quarantena dura 5 giorni purchè al termine del periodo risulti eseguito un test (di norma antigenico) negativo come descritto nel punto precedente.

3) Soggetti asintomatici rientranti in una delle tre categorie sotto elencate:

  • Abbiano ricevuto la dose booster
  • Abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti
  • Siano guariti da infezione SARS-CoV 2 nei 120 giorni precedenti

In questi soggetti non si applica la quarantena domiciliare ma è fatto obbligo di utilizzare maschera FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione ed effettuare una auto sorveglianza per almeno 5 giorni riferendo immediatamente al proprio medico o pediatra l’insorgenza di eventuali sintomi. Tali soggetti riceveranno comunque, se individuati come contatti stretti dal caso, una comunicazione da parte di ATS nella quale verranno citate le nuove disposizioni che dovranno portare sempre con sé in caso di eventuali controlli insieme al Green Pass che non verrà revocato.

In caso di eventuale comparsa di sintomi riferiti al proprio medico è previsto l’effettuazione di un test antigenico o molecolare e nel caso lo stesso risulti negativo, se ancora sintomatico, il tampone deve essere ripetuto, dopo 5 giorni.

Unicamente la disposizione di cui al punto 3, si applica retroattivamente anche alle persone già sottoposte alla misura della quarantena precauzionale alla data del 31.12.2021 (data di entrata in vigore del DL 229/2021).

4) Operatore sanitario: è posto in SORVEGLIANZA SANITARIA senza isolamento domiciliare con l’obbligo di eseguire tamponi con frequenza giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con il soggetto positivo

 

CASI

L’isolamento si conclude:

  1. Per i soggetti NON vaccinati o che NON abbiano completato il ciclo vaccinale, con un tampone antigenico o molecolare effettuato dopo almeno 10 giorni dal tampone positivo di diagnosi, con almeno 3 giorni senza sintomi
  2. Per i soggetti vaccinati che abbiano ricevuto la dose booster o che abbiano completato il ciclo vaccinale nei 120 giorni precedenti, o che siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti, con un tampone antigenico o molecolare effettuato dopo almeno 7 giorni dal tampone positivo di diagnosi, con almeno 3 giorni senza sintomi

In caso di persistente positività l’isolamento si concluderà dopo 21 giorni, e comunque non prima di aver ricevuto le indicazioni dall’autorità sanitaria, per tutti i casi tranne quelli con variante virale omicron o beta sospetta o confermata per i quali è sempre necessaria la negativizzazione del tampone molecolare.

 

 

Ultime news

Avvisi pubblici per il conferimento di incarichi provvisori medici di medicina generale e pediatri di famiglia – anno 2022

ATS Insubria pubblica gli avvisi per il conferimento di incarichi provvisori rispettivamente per medici di medicina generale - assistenza primaria e continuità assistenziale - e pediatri di famiglia.

Leggi tutto...

Incarichi di Assistenza Primaria - provvisori o di sostituzione

ATS Insubria, nelle more della definitiva assegnazione degli ambiti carenti, intende conferire i seguenti INCARICHI DI ASSISTENZA PRIMARIA - incarichi provvisori o di sostituzione:

Leggi tutto...

Bando Genitori Separati 2022

Regione Lombardia proroga il termine di scadenza dal 31/12/2021 al 31/12/2022 per la presentazione delle domande relative al Bando Genitori separati - vedasi pagina dedicata sul sito - di cui all’allegato A del decreto n. 3167 del 10/03/2020 “Implementazione degli interventi di sostegno abitativo a favore dei coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico” art. 5 L.R. 24.06.2014 N. 18.

Leggi tutto...

Parrucche 2022 - azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica

Rifinanziamento della misura “Azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica” di cui alla DGR n. 1829/2019, per gli anni 2021 e 2022.

Leggi tutto...

Gestione casi covid-19

Schema relativo alle modalità di gestione dei casi Covid sintomatici, positivi e contatti di caso.

Avvertenze:

  • l’esito del tampone antigenico NON deve essere confermato da tampone molecolare
  • i tamponi auto-somministrati NON sono ritenuti validi
  • i problemi con il green pass possono essere segnalati sui form di ATS
  • il caso positivo che NON riceve SMS verifica con chi ha eseguito il test il coretto invio nei flussi regionali 
Leggi tutto...

Ulteriori disposizioni in materia di esenzioni dal ticket sanitario - DGR 5805 del 29/12/2021 - proroga esenzioni al 31 marzo 2022

Regione Lombardia ha approvato la DGR 5805/2021 che prevede:

  1. La proroga al 31.03.2022 di tutte le autocertificazioni relative al diritto alla esenzione per reddito dal ticket sanitario, in scadenza prima di tale data, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione;
  2. La proroga al 31.03.2022 delle esenzioni per patologia scadute o in scadenza nel periodo compreso tra 1.1.2022 e 30.03.2022, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione. Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.