Aggiornamento 23 settembre 2020 - Le Ordinanze del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 (prorogata dal DPCM 7 settembre 2020) e del 21 settembre 2020 dispongono per i viaggiatori provenienti da Spagna, Grecia, Croazia, Malta e Francia (limitatamente alle Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra) l’obbligo di segnalare l’arrivo in Italia e di sottoporsi a tampone naso-faringeo per la ricerca del virus SARS CoV-2, al momento dell’arrivo oppure nelle 48 ore successive.

INTERESSATI

Tutte le persone di qualsiasi età che, rientrando dai suddetti paesi, intendono fare ingresso nel territorio nazionale fino all'8 Ottobre 2020.

OBBLIGHI

  • comunicare immediatamente l’ingresso in Italia
  • sottoporsi a tampone naso-faringeo per la ricerca del virus SARS CoV-2

QUANDO

  • al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine
  • entro 48 ore dall’ingresso in Italia

COSA FARE

1) chi rientra tramite trasporto marittimo, ferroviario, stradale, aereo deve dichiarare il proprio ingresso all’ATS/ASL di riferimento in base alla propria residenza o domicilio (i turisti devono indicare la sede della struttura ricettiva - albergo, B&B, ecc). Per i soggetti residenti o con domicilio nel territorio di ATS Insubria (Como-Varese) la segnalazione di rientro avviene mediante la COMPILAZIONE del Modulo di Richiesta Tampone estero

Tale comunicazione vale anche come richiesta di prenotazione del tampone e i cittadini saranno convocati da ATS presso le due postazioni drive-through di Varese in Via O. Rossi 9, e di Erba in Via Trieste 17 o, in alternativa, dalle ASST presso i propri ambulatori.

2) tutti i cittadini italiani e stranieri che rientrano tramite trasporto aereo con sbarco all'aeroporto di Malpensa - in alternativa all'opzione 1 - possono accedere al servizio di testing, per   l’esecuzione del tampone, presso l’aerostazione, previa prenotazione sulla piattaforma disponibile sul sito di SEA Aeroporti

Il servizio di testing è attivo tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00 e saranno compresi gli arrivi e gli sbarchi entro le ore 20.30.

Il servizio è garantito fino al 7 ottobre 2020, come da Ordinanza Ministero della Salute 12.08.2020 e successivo DPCM 7 settembre 2020.

Si avvisano i passeggeri che, raggiunta la saturazione delle prenotazioni giornaliere presso l’Aeroporto, il sistema informatico, in fase di prenotazione, fornirà un avviso indicando di rivolgersi all’ATS/ASL di riferimento (come da punto 1).

Per i passeggeri in sbarco agli aeroporti di Orio al Serio e Linate si rimanda alle informazioni reperibili sui rispettivi siti web.

 

Si evidenzia che in attesa dell’esecuzione del tampone o di ricevere la comunicazione dell’esito, in Regione Lombardia, pur non essendo previsto l’isolamento fiduciario, i cittadini sono tenuti all'adozione rigorosa delle misure previste dalle normative vigenti, con particolare riferimento all'uso di mascherine, in tutti i contatti sociali, anche all’aperto, nonché alla limitazione degli spostamenti, possibili esclusivamente per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute, con l’uso preferibilmente di un mezzo proprio.

In presenza di sintomi è necessario rivolgersi tempestivamente al proprio medico curante.

In alternativa, il test può essere effettuato anche in regime privatistico. In questo caso non è possibile alcun rimborso da parte del Servizio Sanitario Regionale e l’esecuzione del test dovrà essere comunicata ad ATS alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

E' fatto divieto di rivolgersi ai punti di pronto soccorso per l'esecuzione della prestazione.

Infine, si precisa che sono esentati dall’obbligo di sottoporsi a tampone, i cittadini che possano esibire l’esito negativo di un test molecolare o antigenico effettuato, mediante tampone naso-faringeo, nelle 72 ore antecedenti l'ingresso in Italia.

Per ogni informazione e aggiornamento ATS Insubria ha messo a disposizione il numero verde 800.769.622, attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00.

 

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.