Ultimo aggiornamento: Sabato 15 gennaio 2022

Nuove modalità di gestione dei casi di positività all’infezione da SARS-CoV-2 e dei relativi contatti in ambito scolastico ai sensi dell’art. 4, del Decreto-Legge n. 1 del 7 gennaio 2022 e della Circolare Ministeriale n. 011 del 08/01/2022

La normativa nazionale pone in capo alle scuole la responsabilità di mantenere la frequenza in presenza di una classe interessata da uno o più casi Covid+ o di sospenderla temporaneamente in base ai criteri e secondo le tempistiche individuati nel DL n. 1 del 7 Gennaio 2022.

Al Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria compete l’attivazione delle misure sanitarie di gestione dei casi e dei contatti scolastici (isolamenti e/o sorveglianze/quarantene) segnalati dalla scuola.

In ogni caso le misure di sorveglianza si applicano in modo univoco sul gruppo classe/sezione; la classe o la sezione in quanto tali rappresentano il destinatario specifico delle misure di sorveglianza.

Si evidenzia che rimane in capo ai referenti Covid, in sinergia con i Responsabili/Dirigenti, non appena informati dalle famiglie o dai docenti/operatori di un primo caso di positività Covid19, il compito di segnalare nel più breve tempo possibile nel Portale dedicato alle scuole il caso Covid positivo e i contatti di sezione/classe, inoltrando tramite mail agli stessi le informative preliminari di sorveglianza o quarantena (a seconda del grado della scuola).

L’Istituto scolastico segnala i componenti del gruppo classe che abbiano frequentato la scuola nei due giorni antecedenti la data di esecuzione del tampone o l’inizio sintomi (ultimo giorno di frequenza) da parte del caso Covid+.

Ad oggi è ritenuto diagnostico di Covid19 indifferentemente sia il test antigenico rapido (senza necessità di conferma) che il tampone molecolare positivo certificati da operatori sanitari (MMG, PDF, farmacie, laboratori privati accreditati o punti tamponi delle ASST). Non sono invece da considerare ai fini dell’eventuale sospensione immediata della frequenza in presenza e dell’inoltro della segnalazione dei contatti nel portale esiti positivi di test autosomministrati riferiti dai genitori; gli stessi infatti necessitano di conferma con test antigenico o molecolare per attestare diagnosi di Covid19. Si rammenta che, in tale situazione, il Genitore/Operatore deve richiedere tempestivamente al medico curante l’esecuzione di tampone diagnostico (antigenico o molecolare) per conferma del test autosomministrato.

ATS, ricevuta la segnalazione da parte della scuola, procederà alla validazione della stessa e, se del caso ovvero nel caso di asili nido e scuole dell’infanzia, provvederà ad inviare a tutti i contatti i provvedimenti di quarantena indicanti le modalità e le tempistiche di chiusura della quarantena stessa come previste dalla vigente normativa sanitaria. Si segnala che non è previsto il rilascio da parte di ATS del certificato di chiusura quarantena; il rientro a scuola dei contatti avviene con presentazione di avvio di quarantena e referto test antigenico negativo.

Per le scuole primarie a fronte di un solo caso positivo in classe (alunno o docente) si attiverà la sorveglianza sanitaria con test antigenici T0 (fino a esito negativo del T0 sospensione delle lezioni in presenza) e rientro in presenza, con successiva esecuzione di secondo test al T5.

In generale, i test di sorveglianza e di chiusura quarantena scolastiche dovranno prioritariamente essere eseguiti presso le farmacie o i laboratori privati accreditati del territorio aderenti all’offerta pubblica dei tamponi rapidi antigenici, secondo le modalità di accesso e prenotazione stabilite dalle singole farmacie/laboratori. L’erogazione dei test è gratuita esibendo mail (che riporta la data dell’avvio del provvedimento) della scuola con preliminare provvedimento cumulativo di sorveglianza o provvedimento individuale di avvio quarantena. I provvedimenti saranno riconosciuti validi per accedere a test gratuitamente per un periodo temporale di massimo 10 giorni dalla data di emissione.

Resta come alternativa, da non prediligere al fine di favorire il fluido svolgimento delle attività di erogazione dei tamponi, la possibilità di eseguire i test presso i punti tampone delle ASST in autopresentazione, sempre però esibendo la documentazione di cui sopra.

Per maggiori dettagli consultare la documentazione riportata di seguito.

 

Ultime news

Avvisi pubblici per il conferimento di incarichi provvisori medici di medicina generale e pediatri di famiglia – anno 2022

ATS Insubria pubblica gli avvisi per il conferimento di incarichi provvisori rispettivamente per medici di medicina generale - assistenza primaria e continuità assistenziale - e pediatri di famiglia.

Leggi tutto...

Incarichi di Assistenza Primaria - provvisori o di sostituzione

ATS Insubria, nelle more della definitiva assegnazione degli ambiti carenti, intende conferire i seguenti INCARICHI DI ASSISTENZA PRIMARIA - incarichi provvisori o di sostituzione:

Leggi tutto...

Bando Genitori Separati 2022

Regione Lombardia proroga il termine di scadenza dal 31/12/2021 al 31/12/2022 per la presentazione delle domande relative al Bando Genitori separati - vedasi pagina dedicata sul sito - di cui all’allegato A del decreto n. 3167 del 10/03/2020 “Implementazione degli interventi di sostegno abitativo a favore dei coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico” art. 5 L.R. 24.06.2014 N. 18.

Leggi tutto...

Parrucche 2022 - azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica

Rifinanziamento della misura “Azioni per la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone sottoposte a terapia oncologica” di cui alla DGR n. 1829/2019, per gli anni 2021 e 2022.

Leggi tutto...

Gestione casi covid-19

Schema relativo alle modalità di gestione dei casi Covid sintomatici, positivi e contatti di caso.

Avvertenze:

  • l’esito del tampone antigenico NON deve essere confermato da tampone molecolare
  • i tamponi auto-somministrati NON sono ritenuti validi
  • i problemi con il green pass possono essere segnalati sui form di ATS
  • il caso positivo che NON riceve SMS verifica con chi ha eseguito il test il coretto invio nei flussi regionali 
Leggi tutto...

Ulteriori disposizioni in materia di esenzioni dal ticket sanitario - DGR 5805 del 29/12/2021 - proroga esenzioni al 31 marzo 2022

Regione Lombardia ha approvato la DGR 5805/2021 che prevede:

  1. La proroga al 31.03.2022 di tutte le autocertificazioni relative al diritto alla esenzione per reddito dal ticket sanitario, in scadenza prima di tale data, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione;
  2. La proroga al 31.03.2022 delle esenzioni per patologia scadute o in scadenza nel periodo compreso tra 1.1.2022 e 30.03.2022, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione. Leggi tutto...

Torna su

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.