ATS dell'Insubria

22 medici da tutto il mondo a scuola di chirurgia ginecologica al Del Ponte

L’Ospedale Del Ponte dal 11 al 16 Dicembre ha ospitato un corso intensivo di chirurgia ginecologica avanzata organizzato dall’International Society of Ginecological Endoscopy, una delle più prestigiose società di chirurgia ginecologica mini-invasiva del mondo.

 

Il consiglio direttivo della Società ha scelto l’Università dell’Insubria e l’ASST Settelaghi come sede di training per la chirurgia avanzata in virtù delle riconosciute competenze in campo internazionale mostrate negli anni dall’equipe ginecologica varesina. Questo risultato è il coronamento di un percorso iniziato oltre 20 anni fa, quando la ginecologia varesina divenne uno dei centri pionieristici che promuovevano l’implementazione delle tecnica laparoscopica e proseguito con ferma determinazione negli anni, fino a diventare un punto di riferimento per la chirurgia ginecologica mini-invasiva (ed in particolare la mini- o micro-laparoscopia che prevedono l'esecuzione di complessi interventi attraverso incisioni di 2-3 mm) sia in ambito di ricerca scientifica che nel panorama della sanità nazionale e internazionale. L’esperienza accumulata  dall’equipe varesina ha  consentito di estendere progressivamente l’approccio mini-invasivo  ad interventi di complessità tecnica via via crescente, come quelli necessari per la cura dei tumori del tratto genitale femminile o dei casi più severi di endometriosi, una malattia benigna che può coinvolgere tutti gli organi pelvici.

 

Con questo corso tutta la competenza e l'esperienza accumulate verranno messe in campo per condividerle con professionisti di diverse nazioni, europee e non. Si tratta di un corso a numero chiuso riservato a 22 ginecologi che assisteranno in diretta a diversi interventi chirurgici maggiori per patologia benigna complessa o oncologia eseguiti dal Prof. Fabio Ghezzi, Direttore della Ginecologia, e dalla sua èquipe in tre delle sale operatorie a tecnologia integrata appena inaugurate nel nuovo Padiglione Michelangelo.  

 

Oltre agli interventi in diretta, i discenti parteciperanno a lezioni frontali ed esercitazioni pratiche su simulatori e manichini. "Si tratta di un evento estremamente importante sia per l’università che per l’ASST - afferma il Prof Fabio Ghezzi, che è anche Direttore della rete integrata materno-infantile - in quanto permette di consolidare la nostra visibilità internazionale e ci offre l’opportunità di scambiare conoscenze con altri esperti del settore”. 

"Esprimo grande soddisfazione - commenta il DG Callisto Bravi - per un’iniziativa che dà lustro all’Azienda e ne diffonde il nome unitamente a quello dei suoi professionisti nel panorama internazionale".

"Questo corso si inserisce perfettamente nel nostro progetto di far diventare in nuovo Dipartimento della Donna e del Bambino un riferimento non solo per il nostro territorio. - commenta il dott. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento della Donna e del Bambino - Il fatto che gli spazi e la tecnologia fornite ai professionisti nella nuova struttura siano state utilizzate per organizzare questo prestigioso corso di formazione a poche settimane dall’inaugurazione testimonia l’entusiasmo e la carica che il nuovo Ospedale Del Ponte ha dato a chi ha sempre lavorato con impegno per far diventare il polo materno-infantile una vera eccellenza". 

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.