ATS dell'Insubria

Dialisi: inaugurata al Felice Villa di Mariano Comense

Il servizio, dotato di 12 posti tecnici, è stato completamente ristrutturato ed è stato riaperto il 25 ottobre  

 

L’ospedale “Felice Villa” di Mariano Comense ha una Dialisi tutta nuova. Il servizio del presidio polispecialistico di via Isonzo, collocato nell’edificio C, è stato inaugurato ufficialmente stamattina alla presenza dell’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, della direzione dell’Azienda socio sanitaria territoriale Lariana, degli operatori e di una delegazione di pazienti e rappresentanti dell’Aned onlus Lombardia, l’Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto.

Grazie all’intervento edilizio, iniziato la primavera scorsa e conclusosi a metà ottobre, per il quale l’Asst Lariana ha investito di 160mila euro, sono stati riqualificati gli spazi del reparto per renderli più confortevoli e più funzionali sia per i pazienti sia per chi ci lavora. Riaperta il 25 ottobre scorso, la Dialisi del “Villa” ha ripreso a pieno ritmo l’attività di trattamento dei 30 pazienti attualmente in carico. Dotato di 12 posti tecnici, il servizio lavora dal lunedì al sabato su due turni giornalieri.

Il reparto ha una superficie di circa 500 metri quadrati riorganizzati con un open space centrale dove vengono svolti i trattamenti, un’area per l’accoglienza parenti e pazienti, locali per medici e infermieri e depositi.

L’intervento edilizio è consistito nella demolizione delle pareti esistenti e del controsoffitto, nella sostituzione degli impianti e nella ridefinizione degli spazi. Sono state realizzate nuove pareti in cartongesso, un nuovo controsoffitto, è stato rinnovato il pavimento con la posa di linoleum azzurro. Inoltre sono stati realizzati nuovi impianti: quello elettrico, quello antincendio, quello dei gas medicali ed è stato adeguato l’impianto di condizionamento.

Per completare il progetto è stato modificato il corridoio esterno per migliorare i percorsi di accesso, è stato rifatto il controsoffitto e modificata l’altezza della porta dell’ascensore.

La ristrutturazione della Dialisi di Mariano è il terzo lotto di un "pacchetto" di lavori, per un valore complessivo di 270mila euro, che ha già portato all'ampliamento, tra l'altro, di un ascensore, della realizzazione di un'area di sbarco proprio al piano della Dialisi. A questi si aggiunge anche la modernizzazione impiantistica. L'Azienda socio sanitaria territoriale Lariana, infatti, sta lavorando da tempo per migliorare il reparto Marianese sia da un punto di vista tecnico sia del comfort e della sicurezza. Due anni fa, infatti, è stato cambiato l'impianto per l'osmosi della Dialisi con un investimento di circa 200mila euro.

  “L’azienda – ha sottolineato il direttore generale Marco Onofri – ha mantenuto fede all’impegno di realizzare nei tempi previsti una ristrutturazione che ha riguardato gli spazi e gli impianti, in modo da rendere il servizio più moderno e accogliente per i pazienti ma anche per gli operatori. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato alacremente per raggiungere questo importante obiettivo e i dializzati per aver sopportato il disagio di essersi sottoposti alla terapia in altre strutture aziendali durante l’intervento di rifacimento”.

Il dg Onofri ha consegnato una pergamena di encomio all’ex primario dell’Unità Operativa aziendale di Nefrologia e Dialisi Claudio Minoretti, andato in pensione il 31 ottobre scorso dopo 40 anni di lavoro in azienda. L'incarico di primario "facente funzioni" è stato attribuito a Mariangela Ferradini, responsabile della struttura semplice interdipartimentale “Coordinamento Provinciale del Prelievo d’Organi e Tessuti".

 

La donazione del Mantello

Oggi al “Felice Villa” la festa è stata doppia. L’Associazione Il Mantello onlus, che collabora con l’Unità Operativa Hospice – Cure Palliative dell’ospedale, ha regalato al reparto due automezzi. I veicoli sono una Fiat Punto, donata alla onlus dalla famiglia Pellegatta, e un Fiat Fiorino, offerto da “Gli amici di William". Le vetture saranno in uso esclusivo alle Cure Palliative Domiciliari, alla luce del costante incremento dell'attività e delle nuove modalità di assistenza dei malati al domicilio. L’associazione marianese ha così consentito di potenziare il parco macchine finora a disposizione e costituito da quattro autovetture. Anche questi mezzi sono stati donati negli anni scorsi dal Mantello.

 

I prossimi lavori

Per quanto riguarda l’edificio B, attualmente non agibile, a breve si concluderà la gara d’appalto per l’intervento di messa in sicurezza dell’esterno e interno dello stabile attualmente puntellato e transennato lungo il perimetro che affaccia sui percorsi di viabilità interni al presidio. L’Asst sta procedendo con i pareri necessari e previsti dalle regole regionali sull'utilizzo dei contributi sopra la soglia dei 300mila euro (ATS e Servizio regionale territoriale), con riferimento alle opere di messa in sicurezza per un importo stimato complessivo di circa 600mila euro, propedeutiche all'appalto di manutenzione straordinaria complessiva. Per tale ultimo punto, conclusa la terza fase della progettazione, quella esecutiva, partirà la Conferenza dei servizi per l'approvazione della progettazione e l'invio a Regione entro il 31 dicembre al fine dell'effettiva erogazione del contributo di edilizia sanitaria da parte del Ministero e la successiva fase di gara.

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.